Casa biofilica: consigli per creare un design biofilico con facilità

casa biofilica stampe botaniche

Se per biofilia si intende l’amore di ogni essere umano nei confronti della Natura vivente, per progettazione biofilica ci si riferisce a tutte quelle possibili soluzioni per creare ambienti capaci di stimolare la biofilia ispirandosi alla natura. Soluzioni applicabili a spazi interni come appartamenti, luoghi di lavoro, scuole. La progettazione biofilica è sicuramente orientata verso la sostenibilità degli ambienti interni e a tutte quelle soluzioni rigenerative che contribuiscono ad aiutare il recupero dello stress e delle capacità di attenzione.

Quindi progettare un ambiente seguendo le regole del design biofilico significa implementare quel legame naturale tra essere umano e ambiente circostante. Ma come riprodurre tutto questo all’interno di ogni appartamento? Come ricreare un design biofilico in una casa già arredata? E quanto costano queste modifiche per riuscire a sfruttare i benefici di una casa biofilica? Continuate a leggere e troverete le risposte alle vostre domande!

Quanto costa arredare casa seguendo le regole del design biofilico?

Dipende tutto da quanto desiderate investire! Il design biofilico abbraccia un arredamento pratico e funzionale, realizzato con materiali naturali. Via libera al legno, al rattan e bamboo. Ma fortunatamente in commercio oggi è possibile scegliere tra tante proposte e non spendere troppo nell’arredamento. Sicuramente sarà conveniente scegliere mobili di qualità e rinunciare al design firmato. Oppure prediligere la sostenibilità, per esempio recuperando vecchi mobili di qualità. Abbinate tessuti esclusivamente naturali, come lino, cotone, lana, juta. Inserite carte da parati con fantasie che rievocano la natura. Basterebbe anche rivestire una piccola parete con una carta da parati che raffigura minuscole foglie verdi, per ricreare un angolo relax biofilico. Per risparmiare optate per il fai da te! Acquistate online la carta da parati e applicatela da soli, vi assicuro che non è affatto complicato.

casa biofilica

Come ricreare un design biofilico in una casa già arredata?

É stato dimostrato che anche stampe con riproduzioni naturali garantiscono un beneficio biofilico sulle persone. Quindi se siete ancora indecisi su quali quadri o stampe acquistare per completare le pareti ancora vuote, optate per stampe botaniche, magari vintage se vi piace come stile. Scegliete dipinti raffiguranti paesaggi naturali da posizionare nella zona living. Oppure stampate fotografie scattate da voi di paesaggi visitati durante le vostre vacanze. Evocheranno i più bei ricordi vissuti con amici o con la vostra famiglia. Se invece desiderate rinnovare il look di una stanza, vi consiglio una carta da parati botanical style!

Usate solamente profumi naturali per la casa. In commercio oggi è possibile scegliere tra diverse fragranze, ma volendo potreste realizzare un bellissimo pot-pourrì a casa con diversi elementi naturali di stagione. Aiutano a migliorare il benessere, distendono e rilassano come la lavanda, un’ottimo calmante. Ma vi consiglio di dare un’occhiata all’articolo dedicato all’aromaterapia.

casa biofilica consigli pratici

Per gli amanti delle piante, sappiate che ricreare angoli verdi in casa rappresenta una delle regole fondamentali del design biofilico. Quindi se ancora non l’avete fatto, completate l’arredamento della vostra casa aggiungendo piante da appartamento che tra le altre cose, migliorano anche la qualità dell’aria in casa. ma non scegliete a caso, fatevi consigliare dagli esperti in base all’esposizione del vostro appartamento.

Aromatiche, sempreverdi, per interni o per esterni, le piante fanno miracoli. Abbondate!

La cucina è perfetta per coltivare erbe aromatiche! Posizionate dei vasetti con le vostre erbette preferite su una mensola, oppure vicino al lavabo, o al centro del tavolo. Ma se preferite coltivatele sul balcone! Sappiate che anche il balcone più piccolo può contenere piante, fiori e anche ortaggi! Se desiderate abitare in una casa biofilica, non lasciateli vuoti, fate il possibile per circondarvi di piante sempreverdi soprattutto se vivete in città e non godete di una visuale su un’oasi green.

casa biofilica crea un orto

Se lavorate in casa o in ufficio, seguite questa regola! Spostate la scrivania verso una finestra o un balcone, in questo modo godrete il più possibile della luce naturale e sfrutterete al massimo l’energia dei raggi solari.

Tenete aperte le tende, le persiane e anche i tendaggi esterni. Lasciate che le stanze si illuminino naturalmente.

Ascoltate musica e suoni della natura quando siete in casa. Il rumore del mare, il cinguettio degli uccelli, sono rilassanti e trasmettono un senso di pace e gioia.

Cambiate anche il suono della vostra sveglia. Per un dolce risveglio nella vostra nuova casa biofilica optate anche per uno squillo che riproduce suoni della natura. Modificate anche l’immagine del vostro desktop. Sostituitela con un bel paesaggio, o con una cascata, oppure con una spiaggia!

Per una casa biofilica a tutti gli effetti, non trascurate nessuna stanza!

Non ci crederete, ma sostituire il soffione della doccia con uno più grande a pioggia vi regalerà piacevoli sensazioni, un mix tra relax e ricordi felici che vi aiuteranno ad allontanare la negatività accumulata durante una giornata faticosa. Un consiglio? Per un tocco biofilico in più, provate ad aggiungere delle piante anche in bagno. Esistono delle varietà adatte ad ambienti umidi come la stanza da bagno, che possono essere posizionate anche all’interno della doccia, perfetto per un contatto diretto con la natura!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook