Le migliori piante per arredare il bagno

Era di moda negli anni 70, arricchire l’arredamento con le piante d’appartamento. Il salotto era la stanza che di solito accoglieva un gran numero di piante, poi c’era la cucina e il bagno. Ma pian piano negli anni successivi sono sparite una ad una, le tendenze cambiavano velocemente anche nel mondo del design, siano a ad arrivare ai giorni nostri, circondati dalla tecnologia, da apparecchiature super moderne e da uno stile ricercato che richiama il passato. E così, dopo anni e anni le piante d’appartamento sono tornate ad abitare insieme a noi e a popolare anche i bellissimi bagni super tecnologici. Per facilitare la scelta ho selezionato una lista delle migliori piante per arredare il bagno.

Il bagno tra l’altro, rappresenta l’ambiente ideale per tante varietà di piante per interno, a causa dell’umidità che si crea anche dopo una doccia veloce. Tuttavia ogni pianta ha le sue caratteristiche e punti deboli che bisogna tener presente prima di acquistarle. Sono tre i fattori da considerare quando ci si trova in procinto di acquistare delle piante per arredare il bagno. La luminosità dell’ambiente. Osservate quindi qual’è la zona più luminosa del bagno, oppure se entrano raggi diretti, o se ci sono delle zone sempre in ombra. L’umidità e infine le variazioni di temperatura.

Piante per arredare bagni di piccole metrature

Se siete alla ricerca di qualche pianta per arredare piccoli bagni, vi consiglio l’Aloe vera, una pianta importante per le sue caratteristiche. Può essere posizionata in un angolo del bagno con luce indiretta del sole. L’aloe è una pianta che non ha bisogno di molte cure. Richiede pochissima acqua così come l’Aspidistra pianta ideale per chi non è fornito di un pollice propriamente verde! La Sansevieria è una delle mie piante d’appartamento preferite. Le sue foglie lunghe e striate creano movimento in altezza e prediligono un ambiente luminoso e poca acqua.

piante per arredare il bagno pothos

Il Pothos invece crea un effetto cascata capace di trasformare il vostro bagno in una meravigliosa oasi green! Per questo vi consiglio di posizionare dei vasi sulle mensole o su mobiletti alti presenti nel bagno. In alternativa potreste creare l’effetto cascata, appendendo uno o più vasi a dei ganci posizionati al soffitto del bagno. I Pothos sono piante indistruttibili con foglie di un verde brillante che regaleranno colore anche ai bagni poco luminosi.

piante per arredare il bagno felce

Piante per arredare bagni spaziosi

I bagni decisamente più spaziosi possono accogliere eventualmente anche delle belle Felci. Piante decorative e capaci di adattarsi agli sbalzi di temperatura e all’umidità. Esistono diverse varietà, scegliete la più adatta al vostro bagno considerando soprattutto la luminosità. Anche la Begonia è una pianta perfetta per assorbire l’umidità che si crea in bagno. La Begonia Rex con le sue foglie variopinte è molto decorativa, indicata se si desidera dare un tocco di colore all’ambiente. Il suo colore particolare crea un colpo d’occhio davvero scenografico!

piante per arredare il bagno begonia rex

Il Filodendro invece è una pianta tropicale consigliata per bagni ampi e luminosi. Richiede molte attenzioni, il terreno non deve mai essere troppo bagnato e nemmeno troppo asciutto, una pianta che vi consiglio solo se avete il pollice verde e un bagno spazioso. Per donare un tocco zen al bagno l’orchidea è perfetta! Ama gli ambienti umidi e luminosi. Posizionatela sul lavabo o su una mensola a vista, sarebbe un peccato nascondere i suoi fiori meravigliosi.

piante per arredare il bagno

Aggiungendo anche una sola pianta in bagno darete un tocco elegante e raffinato. Scegliete la vostra preferita ricordandovi sempre i tre fattori elencati precedentemente e che la luce solare che filtra da una tenda, è la condizione ideale per molte piante d’appartamento.

piante per arredare il bagno orchidea

Esistono anche delle piante anti inquinamento in grado di assorbire le sostanze tossiche esalate dai prodotti utilizzati per la pulizia dei sanitari. Il Filodendro, le felci, l’aloe, il fiore di luna sono solo alcuni esempi. Anche l’orchidea per esempio contrasta lo xilene, l’ammoniaca, la trielina, il benzene e la formaldeide.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook