Una serra bioclimatica per una casa ecosostenibile

serra bioclimatica

Probabilmente le avrete notate su qualche rivista di design, oppure dal vivo durante un viaggio all’estero e sicuramente avranno fatto sognare anche voi! Le serre bioclimatiche sono molto diffuse nel Nord Europa, ma pian piano molti italiani se ne stanno finalmente innamorando poiché offrono numerosi vantaggi. Ma prima di entrare più nel dettaglio, vorrei spiegarvi meglio di cosa si tratta. La serra bioclimatica è una struttura architettonica con pareti a soffitto in vetro, dall’elevato valore ecologico. Le serre bioclimatiche diventano quindi parte integrante dell’edificio, dando la possibilità di ampliare lo spazio interno verso un giardino, per esempio e di usufruire di un paesaggio favoloso anche durante le stagioni più fredde.

La serra bioclimatica e i vantaggi energetici

I vantaggi energetici sono numerosi, per questo se si ha la possibilità, si sceglie di creare una bellissima serra vetrata, trasformando la propria abitazione in una casa ecosostenibile. Questa struttura accumula il calore prodotto dai raggi solari e lo condivide con il resto della casa. allo stesso modo con la luce naturale riducendo così i consumi dell’intera abitazione. La sua costruzione quindi, permette di raccogliere il calore naturale durante i mesi freddi e ridurre il surriscaldamento dei periodi estivi. Il calore naturale verrebbe accumulato da un elemento inserito nella serra bioclimatica, che verrà rilasciato successivamente.

serra bioclimatica vantaggi

Il giardino, un terrazzo o un ampio balcone sono tutti spazi adatti per edificare una serra bioclimatica. A seconda dello spazio a disposizione è possibile creare serre addossate all’edificio, con una parete condivisa e con il tetto in vetro leggermente inclinato. Oppure serre bioclimatiche semi incorporate nella struttura stessa. L’importante però che si rispettino delle caratteristiche ben precise.

Caratteristiche per una serra bioclimatica funzionante

Per raccogliere più calore possibile è necessario che la serra abbia un’esposizione a sud, che sia priva di zone d’ombra e il 70% della superficie sia realizzata in materiale vitreo. Deve essere munita di serramenti removibili ed almeno 1/3 della struttura deve essere predisposta per essere apribile nei periodi estivi. Non deve comprendere sistemi di riscaldamento o raffreddamento al suo interno e deve rispettare le distanze dei confini. Le serre bioclimatiche inoltre devono avere una dimensione pari al 15 – 30% della superficie dell’abitazione a seconda del permesso richiesto.

serra bioclimatica eco

Come arredare una serra bioclimatica

Oltre a beneficiare di notevoli vantaggi, una serra bioclimatica permette di ricavare un nuovo ambiente integrato all’edificio. Uno spazio interno con vista panoramica sul proprio giardino o sui tetti della città. Un nuovo ambiente coperto vivibile tutto l’anno e sfruttabile in diversi modi. Per ricavare una zona relax, basteranno divanetti e poltrone, un bel tappeto per ottenere un living luminoso. Se la serra bioclimatica a disposizione è abbastanza ampia, si potrebbe pensare di creare un angolo da dedicare alle proprie passioni, arredando con un tavolo da lavoro e una seduta comoda.

serra bioclimatica arredamento

Bellissima l’idea di arredare la zona giorno con un angolo cottura luminosissimo per cucinare o gustare la colazione del mattino con una vista straordinaria. Sarà utile allestire anche una zona pranzo con un tavolo ampio e delle sedie per dei pranzi o delle cenette in compagnia della propria famiglia o degli amici cari. Se si abita in una casa spaziosa si potrebbe sfruttare questo spazio esterno coperto per ottenere un solarium aggiungendo dei lettini e fare un carico di vitamina D. Anche allestire una bella palestra con gli attrezzi non sarebbe una cattiva idea! Una serra quindi può diventare uno spazio per lavorare, per leggere un libro, per dipingere o scrivere o per fare yoga in uno spazio aperto ma protetto.

serra bioclimatica abitabile

Le serre bioclimatiche sono abitabili ma non influiscono sul calcolo della cubatura dell’edificio o dell’appartamento in cui si realizzano. L’importante sarà rispettare le caratteristiche precedentemente elencate ed informarsi bene sulle specifiche normative indette dalla regione o dal comune di appartenenza.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook