Stracchino della duchessa, un semifreddo delizioso e raffinato.

stracchino della duchessa

Tra i dolci più golosi della tradizione italiana ci sono senza dubbio quelli in cui il mascarpone la fa da padrone, il primo che ci viene in mente è sicuramente il tiramisù di cui esistono oramai infinite varianti e rivisitazioni!
La ricetta di oggi infatti è un delizioso semifreddo al cucchiaio a base di mascarpone che, per i suoi ingredienti, può ricordare molto la ricetta del tiramisù. Infatti, oltre al mascarpone, lo stracchino della duchessa, prevede anche savoiardi e caffè, può quindi per certi versi esserne considerato una variante, sebbene il procedimento sia ben distinto e abbia anche una lunga tradizione a sé stante.

Le origini di questa prelibatezza non sono certe, a contenderselo ci sono ben tre città del Nord Italia: Modena, Mantova e Parma.
Si tratta dello stracchino della duchessa, un nome insolito se si pensa che in realtà di stracchino non c’è nemmeno l’ombra, molto probabilmente infatti il nome è dovuto piuttosto alla forma, che ricorda quella del formaggio cremoso in questione, e non agli ingredienti.

Ingredienti per uno stampo da Plumcake da 40 cm:

  • 1 confezione di savoiardi (300 g circa)
  • 300 g di mascarpone
  • 200 g di zucchero (100 g + 100 g)
  •  2 uova medie
  • 300 ml di caffè
  • 40 ml di acqua (per lo sciroppo)
  • 2 cucchiai di rum
  • 40 g di cacao in polvere
  • 40 g di gocce di cioccolato fondente

Procedimento:

Per prima cosa preparate il caffè in modo tale da lasciarlo raffreddare mentre pensate al resto. Passate ora alla preparazione delle creme: Cominciate separando i tuorli dagli albumi, montate i tuorli con metà dello zucchero previsto dalla ricetta. A parte, montate gli albumi.

Con l’altra metà dello zucchero preparate lo sciroppo. Per farlo occorre portare ad ebollizione l’acqua con lo zucchero rimanente. Una volta pronto lo sciroppo, versatelo poco a poco negli albumi continuando a montare. Prendete nuovamente i tuorli montati, aggiungete il mascarpone e continuate a montare. Ora, aggiungete anche gli albumi montati e continuate delicatamente fino ad ottenere un unico composto cremoso ed uniforme. 

Prendete due ciotole e dividete la crema ottenuta in due parti uguali, in una ciotola aggiungete il cacao amaro in polvere e nell’altro le gocce di cioccolato fondente. A questo punto le due creme sono pronte, potete passare ai savoiardi. Il caffè che avete preparato inizialmente si sarà raffreddato, aggiungetevi il rum e cominciate ad immergervi i savoiardi.

Una volta inzuppati, posizionateli con cura nello stampo da plumcake in modo da ricoprire tutta la base e le pareti laterali. Se dovessero risultare troppo alti potete dividere i savoiardi a metà o a seconda della necessità. 

A questo punto versate le due creme, prima quella scura con il cioccolato in polvere e poi quella con le gocce di cioccolato, livellandole bene in modo che vengano due strati ben separati e visibili. Ricoprite con un ultimo strato di savoiardi imbevuti nel caffè.

Lo stracchino della duchessa è pronto, non resta che riporlo in freezer per non meno di 3 ore. Ricordate di tirarlo fuori almeno una decina di minuti prima di servirlo in modo tale che non sia ghiacciato, potete decorarlo con cacao in polvere e zucchero a velo o con scaglie di mandorle e nocciole.

E per la versione vegana, fate così

Il consiglio in più: Per chi desiderasse realizzare una versione vegana di questo dolce…niente di più facile! Sarà sufficiente sostituire il mascarpone tradizionale con uno vegano preparato con latte di soia. Infine, è possibile sostituire il rum con un altro liquore, come ad esempio il Grand Marnier.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook