Color block, una tecnica per arredare casa con i colori giusti

Avete mai sentito parlare del Color block? Si tratta di una delle tecniche più innovative nel campo dell’arredamento, tanto apprezzata da design di interni, arredatori e amanti dei colori. Questa tecnica fa parte dei trend più in voga, sono ormai anni che viene scelta da professionisti per creare giochi di colori e forme davvero esclusive. Il color block permette di creare anche in piccoli spazi, contrasti particolari e unici. Questa tecnica consiste nella combinazione di colori complementari e contrastanti, che donano un alto impatto visivo e decorativo ad una singola parete o ad un intero ambiente.

Come anticipato, il color block fa parte dei trend più in voga da diversi anni proprio perché questo suo mix originale di colori ha incuriosito prima e coinvolto dopo, tutti i settori: nella moda, nel design, nel disegno e nella pittura. È stato il pittore Piet Mondrian del ‘900 a realizzare per la prima volta questa tecnica nei sui dipinti colorati e moderni.

color block consigli

Nell’arredamento il color block permette di creare dei blocchi di colore ben precisi e in armonia con l’ambiente circostante. Utilizzati non solo per creare una composizione di colori su una parete vuota, ma anche per valorizzare una zona in particolare e per dividere gli ambienti. Un vero trend rivoluzionario perfetto per chi ama osare con i colori. Ora vi spiego meglio i dettagli che lo caratterizzano e perché potrebbe far risparmiare denaro.

I principi fondamentali del color block per non sbagliare

Partiamo dalle forme geometriche che andrebbero utilizzate negli ambienti. Ogni forma ha un significato per questo è fondamentale fare uno studio accurato prima di cominciare. Solitamente le forme più utilizzate sono i triangoli, forme dinamiche e spigolose che indicano una direzione precisa da seguire. Perfette da inserire negli ingressi e nelle zone studio o negli uffici. Le forme circolari invece, più morbide e armoniose, capaci di creare una sensazione di protezione e completezza, sono indicate per la zona notte. Le forme rettangolari sono perfette per la zona living. Il loro significato rimanda all’ordine, all’organizzazione, all’accoglienza.

Il colore ha un ruolo fondamentale

Come anticipato, questa tecnica è indicata anche per dividere gli ambienti, ma per ottenere un ottimo risultato bisogna scegliere un arredamento adatto, abbinarlo alla tonalità di colore o viceversa, in caso l’arredo fosse già presente. In questo modo si eviteranno gli eccessi di colori e i mix di stili poco adatti per ottenere un ambiente armonico e piacevole da vivere. I colori sono tutto per questa tecnica. Il color blocking suggerisce diverse possibilità per l’arredamento. Vediamole insieme.

  • Se si desidera dare risalto ad una parete vuota e poco luminosa, si consiglia di progettare una decorazione a blocco di colori e forme. In questo caso bisognerebbe fare uno studio a priori dei colori da usare. Solitamente si opta per i colori complementari da scegliere sulla ruota dei colori. Due tonalità che si trovano in posizioni opposte. Ma se il contrasto non piace si possono accostare i colori analoghi. Quindi quelle tonalità che appartengono allo stesso spettro cromatico e che si differenziano tra loro per l’intensità delle texture. Un colore scuro abbinato ad una tonalità più chiara.
delineare gli ambienti
  • Se invece si ha la necessità di delimitare gli spazi in ambienti piuttosto ampi come gli open space, si consiglia l’utilizzo di un solo colore per le pareti e il soffitto.
color blocking
  • Il color block può essere utilizzato che per valorizzare un complemento in una stanza, un caminetto per esempio, oppure un divano, la parete che ospita la TV.

Perché scegliere il color block per arredare casa?

Perché ha tanti vantaggi!

  • Con questa tecnica si possono definire e dividere gli ambienti ad un costo bassissimo e senza aggiungere pareti divisorie o complementi.
  • In base alle necessità il color block toglie o aggiunge luminosità agli spazi.
  • Crea profondità ad ambienti piccoli.
  • Valorizza persino un arredamento semplice e minimal

Un consiglio per concludere: se non siete del mestiere, se non avete gli attrezzi giusti e soprattutto se non avete mai dipinto pareti circoscritte, vi consiglio di evitare il fai da te! Basta un nastro adesivo fissato male per rovinare il disegno di un progetto ben studiato. Se avete le idee precise di colori e forme da inserire, vi basterà contattare un esperto per ricrearlo alla perfezione. Sarà comunque un progetto ideato da voi!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook