Come scegliere il lavabo giusto?

scegliere il lavabo dorato

State progettando un bagno nuovo? Il lavabo è un elemento chiave della stanza e come tale ne determina l’atmosfera. Gli utenti del bagno ne sono consapevoli e riflettono su quale materiale, forma e colore siano quelli giusti. Come per l’abbigliamento dei tennisti, non è più il caso che il bianco sia l’unico colore accettabile per i lavabi. Al giorno d’oggi è possibile scegliere tra una moltitudine di colori.

Il design tuttavia non è il primo aspetto da considerare nella scelta di un lavabo. Le dimensioni giuste e il tipo di lavabo hanno la priorità. Una volta stabiliti questi criteri, non avrete problemi a trovare un modello che soddisfi non solo le vostre esigenze funzionali ma anche quelle estetiche.

Per scegliere un lavabo giusto, cominciate col prendere le misure

Un lavabo elegante e costoso sarà inutile nel vostro bagno se non avete un posto dove metterlo. Il primo passo è quindi quello di stabilire dove questo verrà posizionato. Naturalmente, dovrà essere collocato in prossimità della rete idrica. E le dimensioni del lavabo? Non è sufficiente considerare lo spazio definito dal lavabo stesso, ma occorre anche definire un luogo per il suo utilizzo sicuro e confortevole. Lo spazio deve essere di almeno 80 cm davanti al bacino e di almeno 10 cm ai lati.

Pensate anche alla dimensione verticale. Deve essere posizionato a un’altezza minima di circa 85 cm per evitare dolori alla schiena durante l’uso quotidiano. Questo valore corrisponde all’altezza normale di una persona, per le persone alte occorre spostare il lavabo un po’ più in alto.

Se la casa é abitata da bambini, non occorre conformarsi ad essi. I bambini possono sempre salire su uno sgabello per lavarsi comodamente le mani o lavarsi i denti. Un lavabo è un investimento per molti anni e i bambini crescono rapidamente. Prima che ve ne accorgiate, lo sgabello non sarà più necessario.

Se avete un bagno grande e più persone in casa, non abbiate paura di investire in un lavabo grande o addirittura doppio. In questo modo si evitano le impopolari code mattutine fuori dal bagno.

Il tipo di lavabo

L’ampia scelta di lavabi comprende una varietà di tipologie. Analizziamole in dettaglio.

I lavabi sospesi sono un caposaldo dei bagni. Il montaggio in questo caso è appeso alla parete. Le staffe vengono installate nel muro e ad esse viene fissato il lavabo. Naturalmente, una parete sufficientemente robusta è un prerequisito.

I vantaggi di questa tipologia sono l’economicità, il risparmio di spazio e la facilità di gestione di eventuali guasti. Lo svantaggio è la carenza di spazio per riporre oggetti.

La categoria dei lavabi da incasso comprende lavabi progettati per essere incorporati nel piano. È possibile incassare i lavabi dall’alto o installarli nel piano dal lato inferiore; sono disponibili anche lavabi a semincasso. L’utente può scegliere un attraente piano d’appoggio da abbinare al design moderno degli interni.

scegliere il lavabo per il bagno

Questi modelli sono insuperabili in termini di manutenzione. I lavabi non presentano angoli inutili o pieghe difficili da raggiungere. Sono molto stabili e il rischio di danni è minore. Inoltre, l’utente ha a disposizione un ampio spazio per riporre oggetti, non solo sul piano d’appoggio, poiché il lavabo può essere incassato in un mobile da lavabo, nei cui cassetti riporre asciugamani o cosmetici.

Lo svantaggio è la necessità di trovare un piano d’appoggio o un mobile con un’apertura che corrisponda esattamente alle dimensioni del lavabo. I lavabi da incasso hanno un prezzo d’acquisto più elevato. Negli ultimi anni si è affermata la tendenza dei lavabi da appoggio. I lavabi da appoggio sono davvero eleganti e di classe. Anche in questo caso, si presuppone una base solida sotto forma di un piano d’appoggio o mobile da lavabo, che funge anche da spazio di stivaggio. A differenza dei lavabi ad incasso, la scelta delle forme non si limita al cerchio, all’ellisse o al rettangolo; sono disponibili lavabi con bellissime lavorazioni e forme in filigrana.

Lo svantaggio è una pulizia più impegnativa

I lavabi freestanding sono un fenomeno a parte, adatto a clienti davvero esigenti, e associati a un prezzo di acquisto elevato. Colpiscono tuttavia con il loro aspetto futuristico, l’elevata stabilità e la resistenza. Una variante di questo tipo è il lavabo a colonna, che conferisce al bagno un aspetto tradizionale. Per garantire l’integrità del design, la base deve essere dello stesso materiale e colore del lavabo.

Materiale

E quale materiale scegliere per il lavabo? Il classico è la ceramica, utilizzata nei bagni da migliaia di anni. Anche oggi non c’è motivo di non fidarsi. Il materiale è stato raffinato sempre più, tanto che oggi le ceramiche sanitarie sono resistenti, mantengono il loro piacevole colore e non richiedono una grande manutenzione.

scegliere il lavabo in ceramica

Tuttavia, in termini di rigidità, stabilità e durata, la ceramica è appena superiore ad altri materiali, come la marmoresina, che è di recente diventata molto popolare. Questo materiale é facile da pulire e consente un’elevata varietà di forme, ha una superficie perfettamente piana e rispetta anche i più severi standard igienici. Tuttavia, non si tratta di un materiale naturale al 100%.

L’acciaio inox conferisce al bagno un aspetto industriale. È quasi indistruttibile e quindi adatto a interni con una funzione specifica. Non a tutti si addice il suo look specifico. Altri materiali come il vetro, la pietra o il legno sono piuttosto esclusivi. I lavabi realizzati con questi materiali sono esteticamente eccezionali, ma hanno un prezzo di acquisto elevato.

Utili consigli e suggerimenti per scegliere il lavabo

Nell’esaminare un lavabo, è bene fare caso se siano dotati o meno di troppopieno. Un lavabo con troppopieno è abbinato a un rubinetto per lavabo con piletta a saltarello o clic-clac, un lavabo senza troppopieno è abbinato a un miscelatore senza sistema di scarico e a una piletta non chiudibile. La scelta del rubinetto è estremamente importante nel caso dei lavabi da appoggio. È necessario che sia alto, in modo che il suo braccio raggiunga al di sopra del bordo del lavabo. Tuttavia, se state cercando un lavabo da incasso o sospeso dal profilo molto basso, potreste preferire un rubinetto più basso, di modo che l’acqua non schizzi fuori dal lavabo e allaghi il vostro bagno.

Non dimenticate che la scelta di lavabi comprende anche piccoli lavamani, particolarmente pratici per toilette o per bagni molto piccoli.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook