Lo Schiaccianoci di Natale e le cartoline da stampare

Anche quest’anno è arrivato il momento di rispolverare le care e vecchie abitudini tramandate di famiglia in famiglia. Scegliere delle cartoline natalizie da inviare ad amici e parenti lontani, fa parte dei miei ricordi d’infanzia più belli. Ci si organizzava per uscire e acquistare le cartoline da inviare, poi si correva a casa a scriverle e a imbustarle. L’indomani erano tutte pronte per essere spedite!

Ho ereditato questa tradizione dalla mia famiglia e ne sono molta grata, un gesto gentile al quale non rinuncerò mai. Ma ahimè, sono in pochi oggi ad avere la sana abitudine di scrivere cartoline, proprio come si faceva una volta. La tecnologia ha contribuito tantissimo ad allontanarci dal mondo favoloso della cartoline natalizie, abbandonando ai ricordi di alcuni di noi, un tesoro così prezioso.

Un anno indimenticabile che ha cambiato le nostre abitudini

Quest’anno lo ricorderemo per sempre a causa dell’emergenza sanitaria ancora in atto. Anche se la tecnologia ci ha aiutato a sentirci più vicini e meno soli nonostante la lontananza e un lungo periodo di lockdown, sono in molti ad aver riscoperto il piacere dei gesti semplici (in versione offline) che fanno tanto bene al cuore. La situazione è ancora difficile in tutto il mondo e le lucine natalizie, le case addobbate a festa non cancellano il dolore che ognuno di noi si porta dentro. Alcune delle nostre abitudini sono cambiate improvvisamente, se provassimo ad aggiungerne di nuove, o forse vecchie ma tanto gentili ed eleganti, come scrivere cartoline natalizie da inviare a chi quest’anno non potremo abbracciare?

Come ogni anno in questo periodo, ho il piacere di accogliere qui con noi un’artista italiana, raccontarvi un po’ di lei e del suo mondo colorato e pieno di avventure. Vi presento Roberta Rossetti un’illustratrice che si dedica principalmente ai progetti per l’infanzia. Ha pubblicato diversi libri e non solo. Ha disegnato coloring book, activity book, prodotti tessili, biglietti d’auguri, articoli decorativi e packaging. Organizza anche corsi, workshop e laboratori. Roberta crea illustrazioni da favola, sul suo sito vedrete meraviglie. Lavora con tecniche tradizionali e non digitali, predilige l’acquerello le matite colorate e il collage perché la componente materica è per lei essenziale.

In occasione del Natale, Roberta ci ha regalato due bellissime cartoline da scaricare e stampare subito (Card 1Card 2). Ha scelto il tema dello Schiaccianoci di Natale, il soldatino di legno più famoso al mondo, tanto amato da tutti.

Un omaggio importante al mondo del teatro e della cultura.

Con questo meraviglioso regalo Roberta omaggia il mondo del teatro e della cultura che quest’anno sta soffrendo più di ogni realtà. Regalarsi una serata a teatro per vedere tutti insieme un balletto, fa parte delle tradizioni natalizie di Roberta e della sua famiglia. Un momento sempre tanto atteso che purtroppo quest’anno non sarà possibile replicare. Nonostante tutto però, grazie a queste meravigliose cartoline, custodiremo accanto ai nostri sogni più grandi, l’intramontabile favola di Natale dello Schiaccianoci, sentiremo tutto il calore e la magia che il Natale ci regala!

Schiaccianoci di Natale

Una Christmas card per ricordare che il Natale è qui, esattamente dove vogliamo che sia!

Un motivo in più per stampare le Christmas card realizzate da Roberta, un gesto gentile per far rivivere il teatro nei nostri cuori, anche solo con un piccolo gesto come questo. Scrivete gli auguri più sentiti e distribuite gentilezza ovunque! Ai parenti e agli amici lontani, ai vicini di casa che vi hanno fatto compagnia nei momenti di solitudine. Aggiungeteli ai pacchetti regalo che avete confezionato, utilizzateli come segnaposto con un messaggio speciale per ogni invitato. Trovare la favola dello Schiaccianoci di Natale sul pacchetto, o nella cassetta della posta, sarà talmente emozionante da sembrare un abbraccio caldo e vero, perché il Natale è qui, esattamente dove vogliamo che sia!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook