Viaggio in Olanda: Giethoorn, i cottage sull’acqua e i paesini dei folletti

Oggi comincio da qui, da un tavolo apparecchiato per la colazione, e che colazione!! Succhi di frutta, uova sode, prosciutto, formaggio, yogurt con frutta, caffè e un cesto pieno di panini dolci e salati e tanti cornetti ancora caldi!! Un buongiorno speciale in un posticino niente male! Mi son sempre domandata come potessero essere strutturati gli interni dei cottage. Ho sempre immaginato un ambiente unico, con cucina, bagno, lavanderia e zona living,una scalinata che collega le bellissime camere da letto del piano superiore! Beh mi sono avvicinata molto, è che non immaginavo fossero davvero così grandi! Mi ha lasciato senza fiato, la nostra ultima esperienza in un cottage privato, trasformato in un bellissimo bed and breakfast. Peccato aver dormito solo una notte!

cottage1

Un cielo velato con un sole tiepido, il clima perfetto per fare un romantico giretto in barca per i piccoli canali di Giethoorn, un villaggio da favola, nel vero senso della parola!

giethoorn2

Giethoorn è così bella da sembrare irreale! Cottage meravigliosi, prati inglesi, ortensie in fiore, ponti di legno che attraversano i piccolissimi canali d’acqua pieni di paperelle. Ma in quale favola sono finita?

giethoorn3

Giethoorn è una piccola perla olandese immersa in un parco naturale lontano dal caos cittadino. Niente strade, niente traffico, niente semafori, qualche bicicletta e parecchie barchette, beh, almeno quelle!! Le piccole imbarcazioni si possono affittare all’ingresso del paesino e ti permettono di visitare l’intero villaggio.

giethoorn4

Se scegliete il giro più lungo, vedrete non solo la piccola chiesetta ma anche il mulino, il resto dei piccoli ponti di legno, cottage da favola, fino ad arrivare ad un’immensa distesa di acqua. Anche se ci si allontana non si è mai soli, ci sono barchette che gironzolano qua e là, ma il movimento è così lento e silenzioso che quasi non ci si accorge di nulla!

giethoorn5

Se avete in programma un viaggio in Olanda, noleggiate una macchina e visitate Giethoorn, vi basterà una mezza giornata, e se siete più fortunati di me, potrete anche affittare uno dei bellissimi cottage del villaggio!

giethoorn6

Nel villaggio ci sono anche dei localini che offrono menù per tutti i gusti e ottime colazioni. Ma se la giornata vi accompagna, organizzate un piccolo picnic in barca, credetemi, sarà il più bel picnic della vostra vita!

volendam-olanda1

Nella stessa giornata siam riusciti a visitare anche Volendam, un piccolo villaggio di pescatori, apparentemente tranquillo, ricco di stradine in pietra e casette verdi e rosse,. Ma più ci si avvicina al porto e più l’atmosfera cambia, in meglio ovviamente!

marken1

L’allegria della gente, i loro costumi tipici e il forte odore di anguilla fritta, danno subito il benvenuto, ed io, senza farmi pregare, ho assaggiato volentieri quei deliziosi e pesantissimi, bocconcini di anguilla appena fritta! Il porto di Volendam è talmente pieno di gente, di negozietti stracolmi di souvenirs e filari di lucine luminose, da sembrare un paesino sempre in festa. Immagino il paesaggio al calar del sole!

edam-olanda2

Edam invece è famosa per il suo mercato di formaggi  (si tiene solo a luglio e agosto, peccato non averlo visto!) Fortunatamente il paese è ricco di negozietti e vecchi magazzini fornitissimi di tutte le tipologie di formaggio da assaggiare  e volendo, anche da acquistare.

Edam olanda1

Sembrava di essere in un bellissimo dipinto! A Edam l’autunno si respirava nell’aria, non ci ha mai abbandonato l’allegro e continuo piroettare delle foglie secche che precipitavano sulle strade di pietra. Era domenica e il paesino era fermo, vuoto, immobile, eran chiuse persino le chiese!

zoccoli olandesi

E poi ancora Marken una quasi isola olandese, dico quasi perchè è collegata alla terra ferma da un’unica strada, circondata da un lato e dall’altro dal mare infinito. Percorrerla al tramonto, significa assistere  gratuitamente ( e in Olanda non è una cosa da poco!!) ad uno spettacolo mozza fiato! Marken è piccola e graziosa, le sue casette di legno color verde bosco, le finestrelle bordate di bianco, le caprette sui prati, le porte con le ghirlande, tutto così dolce e carino… ma i folletti con i cappelli rossi, dove saranno finiti?? Sarà forse questo che mi ha fatto innamorare della quasi isola, talmente piccola e isolata da far tenerezza! Salutarla è stato difficile, lo abbiamo fatto con calma, seduti al calduccio di un tipico localino tutti in legno, affacciato sul bellissimo porto di Marken.

marken1-olanda

L’atmosfera cambia completamente appena arriviamo ad Haarlem. I canali e le strade si allargano tra gli antichi e sontuosi palazzi olandesi. Haarlem, una cittadina ricca di storia, ma un po’ troppo sonnecchiosa, alle ore dieci del mattino, i negozi erano quasi tutti chiusi!! La città vecchia è affascinante, nella piazza principale si nota subito Grote Kerk una chiesa da visitare assolutamente, la melodia dell’organo gigantesco non mi lasciava andar via! Indovinate un po’? Nella piazza grande c’era un nuovo mercato da visitare, evvivaaaa!!

haarlem

Abbiamo un giorno e mezzo per visitare Haarlem in lungo e in largo, le chiese, i palazzi antichi, i monumenti, i ponti e i grandi canali da fotografare al tramonto, il momento più magico e romantico della giornata.

haarlem-olanda

Meglio fermaci un pochino e godere di questo straordinario panorama. Vi presento De Adriaan, il mulino a vento di Haarlem, un mulino ricostruito di recente e a quanto pare, non funzionante. Il posto migliore per ammirarlo? Direi che questa panchina è l’ideale!

mulino-haarlem

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


4 pensieri su “Viaggio in Olanda: Giethoorn, i cottage sull’acqua e i paesini dei folletti

  1. daniela ladiè

    Il paese del mio cuore. Ho visto tutto tranne il primo, io sono stata a Gieten, bellissimo.
    Mi credi se ti dico che mi sono emozionata?
    Grazie, Daniela

    Replica
    1. La Figurina Autore articolo

      Grazie infinite Daniela, è il più bel complimento che potessi ricevere! Desideravo proprio quello, emozionare, emozionarvi! Ti abbraccio forte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook