Detersivi fatti in casa

Fortunatamente i detersivi fatti in casa sono sempre più diffusi. Il problema è che sono anche molto costosi purtroppo! Pensandoci però, la soluzione è semplice, perchè non prepararli con le nostre mani? Il detersivo ecologico è composto soltanto da prodotti naturali, è molto economico e i tempi di preparazione, sono davvero limitati, cosa volete di più? Giusto, mancano le ricette, che sbadata, provvedo subito. Per cominciare vi svelo la ricetta per preparare a casa un ottimo spray lavavetri. Per pulire e lucidare i vetri, basta riempire un comunissimo spruzzino, per metà di acqua calda, e l’altra metà di aceto bianco. Spruzzate sui vetri, e ripulite con la carta di giornale.

id_1931_id_588_FlaconeSpray_Big

Ma non finisce qui, possiamo preparare anche il detersivo per lavare i piatti, sgrassante e deodorante. Tagliate tre limoni in quattro, cinque pezzi, eliminate i semi, e frullateli nel mixer con 100 g di acqua e 200 g di sale grosso. Versare il composto in una pentola, e cucinare per dieci minuti con altri 100 g di acqua e 100 ml di aceto bianco. Frullate nuovamente, e versate il preparato ancora caldo nei vasetti di vetro.

detersivo

Passiamo ora alla ricetta del detersivo per il bucato fatto in casa. Mescolate in un recipiente una tazza di bicarbonato di sodio, due tazze di fiocchi di sapone, e una tazza di soda per il bucato. Facile vero? Per l’utilizzo in lavatrice, basta mezza tazza di detersivo ecologico per un carico normale. E per un bucato più morbido, aggiungete mezzo bicchiere di aceto bianco con qualche goccia di olio essenziale che preferite!

giardino

Non dimenticate mai, che i rifiuti tossici dei comuni detersivi, non solo inquinano la terra, l’aria e l’acqua, ma possono alterare anche il nostro sistema immunitario causando sensibilizzazioni alle allergie, intolleranze e a volte, anche patologie più gravi come malattie della pelle. Quindi, perchè non provare ad auto-produrre in casa detersivi ecologici non dannosi per la salute e per l’ambiente?

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook