Consigli per risparmiare energia in casa con abitudini e soluzioni ecosostenibili

risparmiare energia in casa consigli

Risparmiare energia in casa permette di innescare delle buone abitudini che aiutano sia ad avere una bolletta della luce più bassa sia ad avere una vita più ecosostenibile, limitando l’uso di energia elettrica quando non se ne ha realmente bisogno. In questa guida scopriremo alcune accortezze per risparmiare energia in modo semplice ed efficace!

L’importanza dell’energia proveniente da fonti rinnovabili

Il primo passo per riuscire a ottimizzare i consumi e rispettare l’ambiente è scegliere sistemi di approvvigionamento da fonti d’energia rinnovabile.
La soluzione migliore sarebbe l’installazione di pannelli fotovoltaici con sistema d’accumulo per ottenere energia dal sole e quindi ridurre il più possibile le emissioni di CO2.

Oggi però, anche per chi non può installare o dipendere esclusivamente dai pannelli fotovoltaici, esistono soluzioni green ideali e che non richiedono un lauto investimento iniziale, per esempio le offerte luce E.ON, che prevedono energia proveniente al 100% solo da fonti rinnovabili. Questa è una soluzione ideale per coniugare risparmio ed eco-sostenibilità.

Le buone abitudini per risparmiare energia in casa

Scegliere soluzioni di approvvigionamento energetico green – attraverso i pannelli solari o offerte luce con energia proveniente da fonti rinnovabili – non basta. È necessario adottare atteggiamenti sempre più consapevoli, che ci possano accompagnare nelle piccole e grandi azioni quotidiane, per incrementare l’efficacia sia in termini di risparmio di energia, sia di costi.

Infatti, l’energia elettrica dovrebbe in ogni caso essere utilizzata in modo intelligente limitando gli sprechi che possono far lievitare la bolletta mensile.

risparmiare energia in casa

Ecco alcune buone abitudini che possono fare la differenza:

  • Utilizzare il forno in modo accorto. Fa parte degli elettrodomestici che consumano maggiore energia, è sempre buona norma ottimizzarne l’utilizzo, cerando di spegnerlo quando non serve. Può essere utile terminare la cottura dei cibi lasciando le teglie nel forno spento gli ultimi 2/3 minuti finali. Magari, contestualmente, utilizzarlo per riscaldare qualche pietanza, sfruttando il calore ancora presente dopo lo spegnimento. 
  • Non lasciare gli elettrodomestici in standby. Quando spegniamo alcuni dispositivi come il televisore o la stampante e vediamo una lucina accesa, significa che l’apparecchio è ancora collegato alla corrente ma è in stand-by quindi consuma energia. La soluzione migliore è quindi quella di spegnere completamente gli elettrodomestici, staccando la presa al termine dell’utilizzo. 
  • Spegnere sempre il PC. Un’altra cattiva abitudine è quella di lasciare il computer, specie quello fisso, sempre acceso anche la notte. Anche in questo caso, il dispositivo consuma corrente e per evitare uno spreco di energia non necessaria, è buona norma spegnere completamente il PC. 
  • Sfruttare al meglio la luce naturale. Accendi le luci solo nel momento del bisogno, durante il giorno fino al tramonto, se possibile, cercando di sfruttare la luce naturale del sole, che ha anche un effetto benefico. Se ci sono stanze più luminose, è meglio svolgere le proprie attività in quelle, ritardando il più possibile il ricorso alla luce artificiale. 
  • Staccare le prese: forse non tutti lo sanno, ma anche le prese dei caricabatteria del cellulare, oppure degli elettrodomestici che si utilizzano con minor frequenza, come la lavatrice o l’asciugatrice, consumano energia. Quindi è opportuno ricordarsi sempre di staccarle e di inserirle solo al momento del bisogno.

Illuminazione e qualità degli elettrodomestici

Un altro buon espediente per risparmiare energia all’interno delle mura domestiche è fare molta attenzione al tipo di lampadine e anche alla qualità degli elettrodomestici.

Utilizzare lampadine a risparmio energetico o meglio a LED e scegliere il giusto voltaggio per ogni lampadario permette infatti di consumare meno e di avere una buona illuminazione in tutta la casa.

Infine, se gli elettrodomestici sono particolarmente datati, è opportuno sostituirli con quelli di nuova generazione, che offrono prestazioni migliori a consumi ridotti. Per risparmiare energia in casa, controllate anche che siano in doppia Classe A e che forniscano un’indicazione media sul consumo all’accensione e durante l’utilizzo.

Bastano semplici accortezze per contenere i costi e al contempo, rispettare l’ambiente!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook