Minimalista o massimalista? Come l’arredamento parla di noi!

Vi è mai capitato di entrare per la prima volta a casa di amici e chiedervi come queste case possano essere così differenti dalla vostra? Forse sarete rimasti senza parole guardando un salotto decorato solo da due consolle e un divano essenziale. Oppure al contrario, di quanti oggetti potesse contenere una stanza piuttosto piccola. Ecco, questo è il grande scontro tra minimalismo e massimalismo.
Come quella volta in cui un’amica decisamente minimalista chiese a noi, massimalisti pressoché assoluti, di darle qualche idea da Pinterest per l’arredamento della sua nuova casa. Risultato? Le bellissime luci calde proposte inizialmente, furono velocemente rimpiazzate da neon specchiati, in grado di illuminare persino i pori un filo dilatati di un ogni ospite. Da una casa strapiena a una sala d’attesa, il passo talvolta, è più breve di quanto non si pensi.
Minimalista o massimalista, a tutto c’è un limite! Fortunatamente con casa shop online è possibile fare la differenza, sia in termini di scelta che in termini di costi e sconti.
Ma ora, cerchiamo di capire come il minimalismo e il massimalismo possano dire qualcosa del nostro modo di essere!

Siete persone mini o maxi?

La differenza, riassumendo per sommi capi, potrebbe essere questa: siete accumulatori sensati ma sbrigliati, o amate complementi dal design lineare e pulito, lo stile scarno e la riduzione all’osso dell’arredamento?
Dunque se siete dei fan del minimalismo, probabilmente avrete molto a cuore la pulizia degli ambienti, l’ordine e l’essenziale in ogni forma. Ogni stanza sarà arredata con pochi elementi, mentre dei soprammobili della nonna, dei souvenir della vacanze, nemmeno l’ombra! Ovviamente non tutti i minimalisti sono uguali! Al momento vogliamo solo offrirvi un piccolo spunto per arrivare a capire qualcosa in più di voi. Come un divano potrebbe rivelarci, insomma!

Minimalista o massimalista

Qualora vi piacesse riempire casa di oggetti, siano essi ricordi a cui tenete, siano essi nuovi ritrovati da improbabili bancarelle in giro per il mondo (so che sapete di cosa stiamo parlando!), ecco che i suggerimenti di Marie Kondo potrebbero avervi fatto alzare un sopracciglio, o magari tutti e due. La celebre scrittrice giapponese, sostiene infatti, che per capire di cosa ci dovremmo liberare, basterà stringere a noi ogni oggetto e capire quali non ci trasmettono più alcuna emozione. Inutile farvi la domanda. So bene che a voi massimalisti ogni oggetto trasmette ancora un’emozione. Probabilmente i consigli di Marie Kondo non valgono proprio per tutti. I massimalisti non si libereranno mai di un bel niente. Tutto sarà lì dov’era inizialmente, nel dolce caos colorato che regnava prima dell’apertura del suo libro.

Minimalista o massimalista consigli di stile

Minimal o maximal, ecco che la casa, i tessili, i quadri, rispecchiano il carattere di chi la abita molto meglio di qualsiasi altro aspetto (perfino più del nostro abbigliamento). Svelato questo segreto, dovrete quindi porvi la massima attenzione, così da ritrovarvi sempre davvero a casa all’interno di ogni singola stanza del vostro appartamento.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook