Tisane e infusi: tutte le proprietà e i benefici

Esiste forse un metodo naturale migliore per rilassarsi e depurare l’organismo, se non quello di sorseggiare tisane e infusi caldi? La risposta è: assolutamente no! Queste bevande, infatti, in base alle proprietà terapeutiche delle sostanze vegetali con le quali sono realizzate, possono avere davvero molti, utili benefici. Non a caso, sono un rimedio antichissimo per svariati, comuni e più o meno piccoli fastidi, come rilassarsi dallo stress quotidiano, decongestionare le vie respiratorie, digerire un pasto pesante o ridurre la pancia gonfia in menopausa.

Prima di approfondire tali aspetti, però, è bene chiarire quale sia la principale differenza tra tisane e infusi, dato che si fa ancora troppo spesso confusione a riguardo, soprattutto perché, in entrambi i casi, in ambito domestico si predilige di gran lunga l’infusione – nonostante altre tecniche (come la decozione e la macerazione) siano più adatte a estrarre sostanze medicamentose da fonti vegetali di dimensioni maggiori e dalla struttura più resistente.

tisane e infusi benefici

A cambiare tra l’una e l’altra bevanda sono sostanzialmente gli ingredienti: 

  • nell’infuso (molto più delicato e leggero) vengono utilizzate solo foglie e fiori dello stesso vegetale;
  • nella tisana, invece, vengono usate non solo più parti della pianta (radici, rami, cortecce, fiori, semi, erbe, frutti, spezie, ecc.), ma anche più piante officinali (in genere massimo 6, di cui una dominante e le altre secondarie, in minore quantità per potenziare lazione curativa e migliorare il gusto).

Ora che è stato tolto ogni spazio a possibili dubbi, vediamo in dettaglio tutte le proprietà e i benefici di tisane e infusi.

Effetto digestivo/sgonfiante

Quando è lo stomaco a fare capricci e a presentare problemi di acidità o pesantezza, prima di ricorrere ai classici farmaci da banco, si può provare una deliziosa tisana alla melissa con menta o un infuso allo zenzero e limone. Inoltre, per ridurre la sensazione di gonfiore, si può adoperare il finocchio o il finocchietto selvatico.

Effetto diuretico

L’ideale per stimolare la diuresi, prevenire i calcoli renali e depurarsi eliminando scorie e tossine risulta di certo la tisana all’asparago con aggiunta di equiseto o un infuso alle foglie di ortica.

Effetto lassativo/astringente

Se si ha difficoltà ad andare di corpo (stitichezza), le tisane con rabarbaro insieme alla frangola o gli infusi con foglie di senna sono degli ottimi alleati. Al contrario, se si soffre di diarrea, è consigliabile sfruttare le incredibili potenzialità delle bacche di mirtillo.

Effetto antiossidante

I radicali liberi, si sa, sono sempre in agguato! Dunque, proteggersi da questi ultimi per evitare quanto più possibile gravi mali (come i tumori) risulta fondamentale. Rifornirsi di tisane a base di karkadé e goji o di un gustoso Thé verde può risultare molto utile.

Effetto dimagrante

Tisane e infusi sono dei preziosi aiutanti anche per ritrovare l’equilibrio del peso corporeo. Se si vuole ottenere questo risultato, si possono abbinare a una corretta alimentazione e a una costante attività fisica le virtù della moringa e del maté.

Effetto drenante

Sono tantissimi i metodi in circolazione contro gli inestetismi della cellulite e i liquidi in eccesso. Oltre a specifici oli, esercizi e cibi, si possono ottenere interessanti vantaggi anche bevendo tisane o infusi a base di betulla.

Effetto “anti-influenzale”

Soprattutto in autunno e inverno non è affatto raro incappare nei classici malanni di stagione. Anche in questo caso le tisane e gli infusi (stavolta a base di eucalipto e grindelia, timo e menta o edera), corrono in soccorso contro raffreddore e tosse secca. Si raccomanda, inoltre, di dolcificare con il miele (noto antibiotico naturale).

Effetto ipotensivo

La vita non è sempre facile. I mille impegni a casa o a lavoro sono all’ordine del giorno e a volte lo stress si accumula al punto da scoppiare in ansia e insonnia. Per aiutare a rilassarsi può risultare utile, prima di andare a dormire, bere una tisana con passiflora e biancospino o una camomilla.

Effetto ipocolesterolemizzante

Se si hanno problemi di colesterolo alto, è consigliabile scegliere una tisana all’ortosiphon e matè o un infuso alle foglie di mango da non addolcire (al massimo utilizzare del dolcificante per diabetici).

Effetto colagogo

Per stimolare la contrazione della cistifellea, favorendo lo svuotamento della bile in essa contenuta, e per donare così sollievo al fegato, è bene optare per una tisana con parietaria, tarassaco, cardo mariano e zenzero, o un infuso alla liquirizia.

Effetto afrodisiaco

Infine, se si vuole esaltare la libido, vincere blocchi e riluttanze e generare un effetto afrodisiaco, si consiglia di ricorrere a tisane a base di ginseng con l’aggiunta di Damiana/Echinacea o a infusi allo zafferano.

Naturalmente quelli sopra indicati sono solo alcuni suggerimenti. Tuttavia esistono molte altre possibili combinazioni altrettanto salutari.

Per concludere va sottolineato, infine, che, per avere un’efficacia reale, le singole erbe vegetali o i miscugli già pronti vanno acquistati in erboristeria, dove, tra l’altro, si viene seguiti da personale qualificato che saprà indicare le soluzioni migliori caso per caso ed evitare così spiacevoli effetti collaterali (soprattutto in caso di gravidanza).

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook