Picnic di primavera, consigli per organizzarlo in poco tempo

picnic di primavera

Con l’arrivo della primavera  si dà il via ai primi picnic all’aria aperta, impossibile resistere alla tentazione di camminare a piedi nudi sui prati, cantare, raccontarsi, ridere a crepapelle,  mangiucchiare e addormentarsi stesi su un morbido plaid a quadretti, mentre il sole accarezza dolcemente la pelle color latte! I picnic di primavera più belli? Beh, senza dubbio quelli organizzati all’improvviso, dopo la prima tazzina di caffè, quella che ti aiuta a capire almeno chi sei e come ti chiami… quella tazzina di caffè bollente che ti fa rinascere come i fiori a primavera. Non serve programmare, organizzare, pensare, almeno nel weekend lasciamoci liberi di non far nulla… niente pensieri e niente fatiche, solo tanto relax e dolce far niente! Piccoli consigli, ecco cosa voglio regalarvi oggi, solo tanti piccoli consigli che potrebbero esservi molto utili, soprattutto se il primo caffè del mattino, non dovesse svolgere a pieno la sua funzione!

picnic di primavera menù

Che sia in montagna, al mare o in campagna, un bel cestino da picnic, non deve assolutamente mancare. In commercio ce ne sono tantissimi di veramente belli, per due, quattro o sei persone, completi di piatti, posate e bicchieri e persino di una borsa frigo per conservare frutta e verdura.

picnic di primavera cestino

Portate una bella tovaglia quadrettata e utilizzatela per posarvi tutto ciò che avete preparato. Accanto invece, sistemate dei plaid morbidi sui quali potrete stendervi comodamente. Vi consiglio di procurarvi un telo di plastica trasparente da posizionare sotto i plaid e le tovaglie, eviterete di portare a casa macchie difficili e non solo! Prima di passare al menù perfetto per un picnic di primavera, apro una piccola parentesi per ricordarvi di portare dei sacchetti di plastica per i rifiuti, chi ama fare i picnic sui prati, ama e rispetta la natura, sempre!

picnic di primavera la figurina

Picnic deriva dal francese, il verbo piqueniquer, significa letteralmente “pizzicare, spiluccare cose di poco conto”. È così che si dovrebbe fare, per tanti buoni motivi! In un picnic di primavera non serve preparare tante cose e rischiare di appesantirsi e non godersi a pieno tutta la giornata. I classici Sandwiches o tramezzini, sono i più sbrigativi da preparare e da confezionare, piacciono a tutti e occupano poco spazio. Ma per chi avesse più tempo a disposizione, potrebbe sostituirli con una torta salata, o dei muffin al prosciutto e formaggio. Ottime anche le insalate di riso o di pasta, volete un consiglio? Dividete le insalate fredde in tanti barattolini di vetro, sarà più semplice gustarli seduti sul prato, ed eviterete di portare piatti inutili! Acqua, te freddo e succhi di frutta vi aiuteranno a dissetarvi durante il giorno.

picnic di primavera torta di mele

Se pulire, tagliare, affettare la verdura vi porta via troppo tempo, comprate delle belle fragole, lavatele e asciugatele bene, mangiucchiarle mentre leggete il vostro libro preferito, sarà piacevole e rilassante! E per concludere, una bella torta di mele soddisferà le voglie improvvise di dolci… Ho una ricettina facile facile che pubblicherò tra qualche giorno, abbiate pazienza, il picnic rilassa davvero!!

picnic di primavera puglia

E poi relax, fiori tra i capelli, e occhi sognanti al cielo, perché i sogni più belli si fanno ad occhi aperti! Buon picnic di primavera a tutti!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Un pensiero su “Picnic di primavera, consigli per organizzarlo in poco tempo

  1. Pingback: Torta di mele senza burro per un picnic di primavera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook