Il pranzo in famiglia? Una tradizione preziosa

Ormai i tempi son cambiati, siamo abituati a vivere sempre di corsa, perdendo così il piacere delle piccole cose. Il lavoro, gli impegni, e la vita frenetica di questi tempi ci portano a vivere la maggior parte del tempo fuori casa, e condividere il pranzo e la cena con il resto della famiglia, è diventata ormai un’ardua impresa! In America, il famoso giornalista e scrittore Micheal Pollan consiglia di tornare in cucina, preparare il cibo con le nostre mani per poi consumarlo in famiglia. Affermazione poco gradita dalle donne americane che lo hanno accusato di voler riportare le donne di oggi, alla schiavitù della cucina di un tempo.Ormai non si perde più tempo ai fornelli, consumando sempre più spesso cibi pronti dei fast food, peccato però che oltre a non cucinare più piatti genuini, si sta perdendo anche la sana abitudine di consumare il pranzo in famiglia. La tavola infatti è dove insegniamo ai nostri figli a condividere, rispettare i turni, conversare con gli adulti e a non essere permalosi.

riciclo barattoli vetro

Forse è arrivato il momento di tornare alle vecchie abitudini, e imparare a fare una cosa che in passato era normale ma oggi così difficile: sedersi a tavola, pranzare e stare insieme, anche per poco tempo, perchè condividere il pranzo o la cena, e parlarsi e ascoltarsi è prezioso!

tavola

Io sono una delle tante persone che lavora dalla mattina alla sera, ed effettivamente non è sempre facile fare la spesa, cucinare e sedersi a tavola ogni giorno, ma pensandoci, basterebbe organizzarci un pò, e con piccoli sacrifici da parte di tutti i componenti della famiglia, si potrebbe pensare di ritornare alle sane abitudini, e condividere il pranzo tutti insieme.

piatto

L’ideale sarebbe preparare piatti unici da consumare freddi, quindi via libera a insalate di riso, o di pasta che tutti sappiamo fare, basta solo ricordarsi di comprare tutti gli ingredienti il giorno prima! Oppure cucinare la sera delle verdure ripiene al forno come per esempio i pomodori ripieni di riso, ottimi anche freddi. Vi manca la ricetta? Eccola…Per 4 persone bastano 8 pomodori grandi da aprire dalla calotte e svuotare completamente. Riunite in una ciotola circa 130 gr di riso, basilico tritato, aglio, sale e 3-4 cucchiai di olio ed infine la polpa dei pomodori, fate riposare 10 minuti. Intanto sbucciate 4 patate, tagliatele a dadini e scottatele in acqua pochissimi minuti. Insaporite l’intern dei pomodori con sale e pepe e riempiteli con il riso, copriteli ognuno con le propria calotte e metteteli in una pirofila con le patate, condite con olio e sale e infornate a 190° per 25 minuti coprendo la pirofila con un foglio di alluminio. proseguite la cottura per 20 minuti eliminando la copertura. Facile vero? e credetemi il giorno dopo sono ancora più buoni!

pomodori-ripieni-di-riso

Chi l’ha detto che d’estate non si mangia il minestrone? Se fa caldo il minestrone si mangia freddo. Preparatelo la sera prima con tutte le verdure e i legumi che desiderate, non vi resterà che cucinare la pasta corta oppure l’orzo, ottimo per completare questo piatto!

minestrone

Le verdure farcite al forno, sono la carta vincente fra i piatti cucinati d’estate. Il bello è che sono ottime anche servite fredde o tiepide e quindi si possono preparare il giorno prima. Un piatto che adoro è la parmigiana, ma quella light, facile, veloce e leggera. Tagliate a dischetti un paio di melanzane e riunitele in uno scolapasta, cospargete del sale grosso e lasciatele almeno mezz’ora a perdere acqua pressate da un piatto pesante.  Intanto preparate una salsa densa frullando qualche foglia di basilico, 5 cucchiai di olio, il succo di mezzo limone e mezzo spicchio d’aglio. In ultimo affettate a dischetti anche 2 grossi pomodori e scottate i dischetti di melanzane sulla griglia per 3-4 minuti per lato e poggiateli direttamente in una pirofila. Spennellate le fettine di melanzana con la salsa al basilico, poggiate una fetta di pomodoro, ricoprite di ricotta salata grattugiata e ripetete l’operazione un’altra volta, terminando con lo strato di ricotta. Condite con un pò d’olio e infornate a 200° per una mezz’ora circa. Utilizzate la funzione grill gli ultimi minuti per formare una crosticina saporita!

parmigiana

Non dimenticate che la cucina regala emozioni, soprattutto attraverso ricette tramandate da persone care. Provate a riproporre vecchie ricette della vostra nonna, quelle più veloci magari, e fatevi avvolgere dai ricordi di estati spensierate e divertenti pranzi in famiglia! Non sembra anche a voi un modo intelligenti per distrarvi un pò,  scaricare lo stress e la tensione accumulata durante le ore di lavoro?

 

 

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook