Smudge stick e l’arte della purificazione: cos’è e come si prepara.

Lo smudging è uno dei riti sciamanici più diffusi e consiste nel bruciare un bastoncino composto da erbe essiccate, gli smudge ossia un intreccio di foglie, utilizzato per scacciare gli spiriti maligni dalla propria abitazione o dall’anima. Gli Indiani d’America usavano bruciare lo smudge per protezione e purificazione durante le celebrazioni magiche o religiose e nei rituali sciamanici. Gli smudge stick possiedono delle proprietà e delle qualità che vengono liberate quando vengono bruciate. Le credenze di questi popoli raccontano che il fumo generato dai bastoncini di erbe riuscisse a liberarli dalla negatività. Il fumo infatti veniva considerato il canale di comunicazione che univa la Terra e il cielo. Gli sciamani utilizzavano il fumo anche per vedere se effettivamente esistevano delle negatività e quali.

smudge stick incenso

Secondo le antiche tradizioni degli Indiani, ogni pianta aveva il potere di proteggere uno spirito sacro, ed è proprio grazie anche a questo che riuscivano a trovare benefici curativi a livello fisico, mentale e spirituale. Smudging significa bruciare erbe e incensi, l’arte della purificazione attraverso il fumo generato da un bastoncino di erbette essiccate che viene cosparso sulle persone o negli ambienti, spostando il fumo con le mani dal basso verso l’alto o come tradizione vuole, con l’aiuto di una piuma naturale. Oppure viene poggiato semplicemente su una ciotola di terracotta, su dei sassi o su grandi conchiglie.

Quali erbe utilizzare

A seconda del’utilizzo che si desidera fare, si può scegliere di creare uno smudge su misura! La pianta più utilizzata è la salvia, soprattutto la salvia bianca, ma se volete purificare un ambiente optate per le foglie di cedro, foglie di basilico, Melissa, Ginepro e stevia. La lavanda, i petali di rosa e l’artemisa sono indicati se volete allontanare energie negative o se desiderate semplicemente creare un’atmosfera rilassante. Mentre la stevia il verbasco e la menta piperita sono ideali per uno smudge curativo e il rosmarino invece è consigliato per ottenere un’effetto protettivo.

Come si prepara uno smudge

Gli smudge vengono preparati solo con erbe naturali e fiori, non sono dei veri incensi perché mancano le resine naturali utilizzate per creare i classici incensi che si trovano in commercio. Personalmente amo i bastoncini di erbe di medie dimensioni, sono più raccolti, più belli da vedere ed è più semplice trovare un oggetto concavo che possa contenerli. Magari una conchiglia come si faceva in passato. Non è complicato realizzare uno smudge stick a mano, serve solo un pò di pratica.

smudge stick erbe

Se desiderate uno smudge stick medio vi serviranno dei rami lunghi 10 cm, altrimenti potete lasciarli lunghi 20 cm. Mettete i rametti uno sull’altro, legate uno spago o un filo di cotone doppio alla base e avvolgete le foglie ben strette dal basso verso l’alto creando una spirale. Quindi tornate verso la base e annodate ben stretto. Appendete i rametti in un luogo buio e asciutto e lasciateli essiccare.

Come si utilizza uno smudge stick

Quando sarà essiccato utilizzatelo così: accendetelo con una candela, quando le punte bruciano, spegnate il fuoco delicatamente e lasciatelo fumare. Non dovete mai spegnare uno smudge stick, lasciate che si spenga da solo. Cospargete il fumo con le mani o con l’aiuto di una piuma, partendo dal basso verso l’alto in senso orario. Nei luoghi cominciate dal lato sinistro partendo dalla porta, non dimenticate gli angoli e le finestre, terminate con la porta d’ingresso. Le ceneri devono essere depositate fuori all’uscio di casa, come a voler restituire tutto alla Terra.

smudge stick

Quando è consigliato utilizzare uno smudge

Quando ci si sente bloccati, negativi, pigri e un po’ depressi per alcune circostanze, il profumo curativo di uno smudge stick potrebbe aiutarvi. Naturalmente si tratta di un metodo antico utilizzato per purificare e ridare un equilibrio. Si dice che bruciare in casa questi bastoncini possa aiutare ad eliminare l’energia negativa che si crea dopo un litigio e aiuta a liberare l’ambiente da vecchie relazioni e ricominciare con positività. Elimina lo stress accumulato dopo un periodo faticoso e dona energia per affrontare un nuovo giorno.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook