Decorazioni con i fiori di carta con tinte autunnali

decorazioni con fiori di carta

L’umidità, i miei capelli, la pioggia, gli stivali, i maglioni e uno starnuto che non serve a buttar via i mille pensieri che si ingarbugliano nella mia testa… ma si che poi esce il sole, ma è troppo tardi e troppo timido per farmi un pò di bene! Mi capita di vivere giorni che non vorrei, giorni confusi e incomprensibili, troppo lunghi e troppo corti… forse sono troppo metereopatica per non subire il cambio di stagione… è arrivato l’autunno che adoro, ma perchè mi sento così, perchè mi sento come un pezzetto di natura che si trasforma, un frutto che matura, un fiore secco che vola via nel vento, perchè mi sento una foglia che sente l’autunno e cambia colore?

decorazioni con fiori di carta barattolo

Autunno tu mi confondi, mi cambi, mi inquieti… e allora mi rifugio nel mio mondo fatto di colori, cartoncini, nastrini e bottoni… mi siedo e mi abbandono pian pianino e come d’incanto i miei nervi si allentano, i pensieri si sbrogliano e nasce un fiore…

decorazioni con fiori di carta cestino

e poi unaltroeunaltroancorasenzafermarmisenzaspaziesenzatempo… ritagli di carta che piego uno, due volte e poi taglio e tra le dita sbocciano meravigliosi fiori di carta.

decorazioni con fiori di carta tutorial

Ecco ci sono… mi sento, adesso mi riconosco, sapevo che mi sarei ritrovata, quando mi perdo corro lì, in quel posticino creativo che non potrei più vivere senza…

decorazioni con fiori di carta

senza carta, senza fiori che abbracciano barattoli di vetro e sacchetti di stoffa,

decorazioni con fiori di carta sacchetto di stoffa

non potrei più vivere senza dei pacchettini da tenere stretti tra le mani e decorare con fiorellini e nastri di raso. Credo di non poter vivere nemmeno senza una foto non scattata…  e anche se il sole d’autunno tramonta già non m’importa, adesso sono serena, scatto la mia foto, mi piace e non voglio smettere… adesso sono io, un frutto, una foglia, un fiorellino di carta!

decorazioni con fiori di carta bomboniera

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook