Arnica montana, erba medicinale dai super poteri!

erba medicinale

In estate ogni weekend è quello giusto per partire, organizzare gite in barca, mini viaggi salutari, escursioni… In estate chi lavora, sopravvive così!! Se questo weekend lo dedicherò al mare, il prossimo, cambierò stile e paesaggi. camminerò per boschi, colline, mi aspetta una bellissima escursione a cavallo, finalmenteee!! Mi hanno consigliato di portare con me. l’estratto di arnica, un’erba medicinale ideale come rimedio di pronto intervento! E fu così che ho scoperto una pianta dai mille poteri. Sul web ho trovato tantissime informazioni interessanti riguardo questa preziosa erba medicinale. L’Arnica è una pianta selvatica che nasce sui prati delle Alpi e degli Appennini, in Europa e nell’America del Nord. Il fiore è molto simile ad una bella margherita giallo intenso, fiorisce d’estate, dai primi del mese di giugno a fine luglio. Sapete che è anche comunemente chiamata “starnutina”? Il suo odore a quanto pare, provoca starnuti! Dalle sue foglie inoltre, si ricava il “tabacco di montagna” per le pipe.

erba medicinale arnica proprietà

L’arnica montana è ricca di tantissime proprietà medicamentose. Sono ormai secoli che dai suoi fiori e dalle radici, si estrae una soluzione utile per guarire tantissime patologie, ecco perché è consigliato sempre portare una soluzione naturale di arnica montana, in viaggio. L’arnica è adoperata come rimedio naturale in fitoterapia e in omeopatia. Le preparazioni di arnica montana si utilizzano per guarire ferite, grazie alle sue ottime proprietà antisettiche, antiinfiammatorie e antidolorifiche. Gli estratti di arnica inoltre possono essere utilizzati per combattere l’acne, le eruzioni cutanee, contusioni, distorsioni, lividi, gonfiori, dolori muscolari e articolari e stati febbrili. L’arnica stimola la circolazione del sangue, ottima quindi per contrastare la fragilità capillare, per le gambe gonfie, per disturbi cardiaci, ed è ideale anche contro le punture degli insetti.

erba medicinale arnica montana

Attenzione però a non applicare l’arnica direttamente sulle ferite o sulle mucose, si tratta di un rimedio naturale molto potente da utilizzare con cautela. Le dosi da assumere infatti, vanno stabilite caso per caso, in base all’entità del trauma subito. In commercio si possono trovare gel, creme, oli e anche una soluzione d’arnica liquida, la Tintura Madre ottenuta dai fiori, da diluire con acqua, prima di utilizzarla solo per uso esterno. Con l’arnica montana si può preparare in casa anche un decotto molto semplice, Acquistate dei fiori essiccati di arnica dalla vostra erboristeria, ne serviranno due cucchiai da far bollire in un litro di acqua per circa cinque minuti. Filtrate e lasciate intiepidire. Applicate il decotto di questa erba medicinale sulle parti interessate, utilizzando una garza. Lasciate agire per una ventina di minuti. Non ci sono particolari controindicazioni, naturalmente se non si è allergici. Se vi dovesse capitare di vederla in un prato durante un’escursione, non raccoglietela, l’arnica sta diventando sempre più rara. E soprattutto non ingeritela, è molto velenosa!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook