Torta rustica con ciliegie e albicocche

torta rustica con ciliegie

Albicocche, ciliegie e pan di spagna soffice, perché la frutta estiva sta bene anche su una torta rustica per la colazione del mattino. Anche se i lavori da completare e quelli ancora da iniziare sono parecchi, ho deciso di regalarmi del tempo tutto per me… E così dopo quindici minuti di lavorazione e trenta di cottura, ho sfornato una bella torta rustica con ciliegie e albicocche fresche. Non immaginate che gioia, ne avevo davvero bisogno! Tempo fa vi accennai qualcosina sulla mia vita privata, qualche cambiamento in atto, treni da prendere ogni giorno, meno tempo da dedicare a tutto ciò che più amo, che mi rende viva, libera e felice di essere me stessa, diversa e incomprensibile. Che poi si sa, i cambiamenti, anche quelli piccoli piccoli, scombussolano le giornate e i pensieri ecco perché questa colazione in veranda è un dolcissimo (auto)regalo che vorrei gustarmi sulla poltroncina di vimini, coccolata dal profumo di gelsomino e dai primi raggi di sole caldo di giugno. Vorrei che fosse lenta, una colazione lentissima come non sono abituata a fare. Vorrei che fosse condivisa con le persone più care e che fosse fresca e colorata come la frutta estiva, succulenta e dolcissima.

 

INGREDIENTI:

  • 200 g di farina semi integrale
  • 120 g di zucchero di canna
  • 1 vasetto di yogurt alla vaniglia
  • 2 uova grandi
  • 90 g di burro morbido
  • 1 bustina di lievito
  • ciliegie e albicocche q.b.

 

PROCEDIMENTO:

Prima di preparare la torta rustica con ciliegie e albicocche, lavate la frutta e mettetela da parte. Amalgamate il burro molto morbido con lo zucchero, lasciandone da parte due cucchiai rasi. Lavorate gli ingredienti sino ad ottenere un impasto cremoso. Aggiungete quindi le uova, una per volta e lo yogurt. Infine la farina setacciata con il lievito. Versate il composto in una tortiera di 24 cm rivestita con un foglio di carta da forno. Decorate la superficie con le albicocche tagliate a fette e le ciliegie snocciolate e aggiungete la restante parte di zucchero semolato. Infornate a 180°C per 25 – 30 minuti.

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook