Consigli per conservare il tè e quali contenitori scegliere

conservare il tè tazze

Bevo caffè americano e ogni pomeriggio, o quasi, il bollitore è sul fornello che mi aspetta! Piccoli piaceri che mi concedo ogni giorno, con il primo mi auguro un buongiorno, mentre con l’altro mi regalo un coccola calda che mi accompagna mentre lavoro o leggo il mio libro preferito! Premetto che non sono esperta e intenditrice di tè, semplicemente mi piace berlo, sono legata a quel rito. Un’abitudine raccolta per caso durante una bellissima estate trascorsa in Inghilterra, un’esperienza indimenticabile che custodisco nel cuore, in quel angolino dedicato alle emozioni più belle. Da quel momento in poi ho cominciato ad assaggiare tè, tisane, infusi differenti, e a collezionare sacchetti, bustine e tè in foglie, riempiendo ogni angolo ancora libero della mia piccola dispensa! Se anche voi amate questo piacevole rituale, sarò felice di regalarvi piccoli consigli su come preparare un infuso e come conservare il tè e le sue proprietà al meglio! In passato non era semplicissimo come oggi, trovare infusi diversi dai soliti, anche nelle erboristerie non c’era una grande scelta. Negli ultimi anni invece, anche le marche più commerciali che troviamo al supermercato hanno proposto diverse varianti a buon prezzo, e dal sapore gradevole. Il vero Tè verde per esempio l’ho scoperto in Sry Lanka. Il sapore è completamente diverso da quello che ho sempre bevuto qui in Italia. Ho anche imparato a preparare il tè “seriamente”!

conservare il tè sfuso

Sapete che il tè o qualsiasi altro infuso va messo direttamente nella teiera? Per fare in modo che le foglie, i fiori o i frutti disidratati rilascino le loro proprietà benefiche, basterebbe lasciarle libere di nuotare per qualche minuto nell’acqua bollente della teiera. Ho scoperto che quanto appena scritto, è stato affermato anche dallo scrittore inglese George Owell. Nel suo piccolo trattato scritto nel 1946, presentava le cinque regole fondamentali per preparare una buona infusione. Una tra queste recita così:” il tè va messo direttamente a contatto con la teiera, niente sacchetti o altri espedienti che lo imprigionino“. Le infusioni si preparano solo così, il colino vi servirà solo per versare il tè nelle tazze!

conservare il tè barattoli in vetro

Un’altra cosa importante che dovreste sapere è come e dove conservare il tè e qualsiasi altro infuso sfuso al meglio, senza rischiare brutte sorprese! Io, amante dei barattolini di vetro, ho scelto loro come contenitori per custodire sia i sacchetti che gli infusi in foglia. E in realtà non è stata una cattiva idea! I barattoli di vetro vanno benissimo, purchè abbiano la chiusura ermetica. Inoltre andrebbero conservati a loro volta in un luogo asciutto a riparo della luce del sole. Quindi non teneteli, anche se bellini e decorativi, sulle mensole della cucina, meglio trovare uno spazietto nella dispensa, o in un cassetto dedicato solo agli infusi.

conservare il tè cassetta

Sarebbe carino anche realizzare una un comodo contenitore porta infusi da conservare in un luogo adatto e da tirar fuori all’occorrenza. Una scatola, una piccola cassetta della frutta, un vecchio cassetto oppure un cesto rettangolare potrebbe diventare un utile contenitore porta infusi!

conservare il tè scatole in latta

Ma in realtà i migliori contenitori per conservare il tè e gli infusi, sono le scatole in latta! Beh ecco, baratterei volentieri tutti i miei barattolini in vetro in cambio di una sola scatola in latta vintage! Sono a dir poco stupende, non trovate? E poi regalano quel tocco retrò ad ogni angolo della cucina e non solo!!

conservare il tè consigli

Il tè è una bevanda preziosa e in molti paesi come sapete, fa parte della loro cultura e delle loro tradizioni. Se oltre alle bustine, avete acquistato o ricevuto in dono del tè sfuso, sappiate che la loro durata dipenderà dalla giusta conservazione. Le scatoline in latta dunque, sono i contenitori migliori per conservare il tè sfuso e le sue proprietà. La Latta infatti ripara dalla luce del sole, mantiene bene le temperatura e l’umidità. Seguendo piccoli consigli, gli infusi sfusi potrebbero durare anche più di un paio d’anni. Quando gli infusi non sono più buoni, ve ne accorgerete dall’odore delle foglie e dal sapore alterato della bevanda! Credo sia arrivato il momento di accendere il bollitore… Non mi resta che augurarvi good Afternoon tea!

- scritto da Edda Gagliardi

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Condividi


Un pensiero su “Consigli per conservare il tè e quali contenitori scegliere

  1. Roxy

    Anche a me piacciono gli infusi, ma non sapevo si potessero conservare nelle scatole in latta! Grazie, provvedo subito!

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Oppure commenta con il tuo account Facebook